since 1981

Paesi in via sviluppo, non siamo discarica

09.05.2013

Stop ad apparecchi digitali da Usa ed Europa come 'aiuti'


BRUXELLES - I paesi in via di sviluppo hanno unito le forze per evitare di diventare la discarica di rifiuti elettronici del Pianeta.

Secondo l'organizzazione Basel Action Network, l'industria delle apparecchiature elettroniche, spalleggiata da Ue, Usa, Giappone e Canada, ha cercato una scappatoia per evitare i controlli sul commercio dei rifiuti pericolosi previsti dalla Convenzione di Basilea. La battaglia politica e' avvenuta nell'ambito dell'undicesima conferenza delle parti della convenzione sul movimento transfrontaliero dei rifiuti elettronici, a Ginevra. ''I Paesi in via di sviluppo gia' non possono controllare il flusso di televisori, pc, fax, stampanti in arrivo da Nord America ed Europa, in nome degli ''aiuti ai poveri'' afferma Jim Puckett, direttore esecutivo del Basel Action Network. Perche' secondo Puckett, ''i Paesi industrializzati trattano il resto del mondo come una discarica delle apparecchiature digitali''.

Pomo della discordia, su cui non si e' trovato l'accordo, le linee guida della Convenzione, secondo cui le apparecchiature non funzionanti devono essere considerate rifiuti e qualora pericolosi i Paesi importatori devono dare il proprio consenso al loro ingresso. I Paesi industrializzati chiedono invece un'esenzione dei controlli per le attrezzature usate ma 'riparabili'. ''Riparare puo' generare rifiuti laddove le parti vengono rimpiazzate - spiega Puckett - e senza controlli tutti possono dire che tutto e' riparabile, non importa con quale intenzione''.

Fonte: ansa.it

CHIBO S.r.l.
Via Nobel, 27/29A
Q.re SPIP- 43122 Parma - Italy
Tel. (+39) 0521/606611
Fax. (+39) 0521/607750
P.IVA 00762480341
Cap. Soc. iv 109.200,00 Euro

e-mail: info@chibo.it
Social network
Facebook

Twitter

YouTube

TAGs
CERTIFICAZIONI
Privacy | Website by Clicom