since 1981

Il pallone che produce energia giocando

18.03.2013

Trenta minuti di movimento consentono di tenere accesa la luce per 3 ore. Prendere a calci un pallone da calcio e produrre energia dal movimento della sfera. E 30 minuti di movimento della sfera sono sufficienti per tenere accesa una lampadina a Led per 3 ore. Nel 2008 quattro giovani studenti iscritti ad Harvard (ma non ancora laureati) hanno pensato a un pallone da calcio che trasforma l’energia prodotta dal movimento in energia elettrica. Soccket, così si chiama il progetto, è un generatore portatile: il pallone assorbe l’energia cinetica che si sviluppa durante il gioco e la converte in energia elettrica utile per alimentare una lampadina. 
GADGET - Un gadget curioso ma nulla più? Non tanto, se si pensa che più di 1 miliardo di persone nel mondo non ha accesso all’elettricità ed è costretto a usare lampade a cherosene, generatori diesel e cucine a legna. Tre soluzioni nocive per l’ambiente e che sono causa, diretta o indiretta, della morte di circa due milioni di persone all’anno. Per dare un’idea del danno causato dal cherosene basti pensare che vivere «a contatto» con i vapori di una lampada alimentata da questa sostanza equivale a fumare due pacchetti di sigarette al giorno.

L'IDEA - L’idea di Soccket si deve in particolare a Jessica Matthews, di origine nigeriane, che racconta: «Ogni volta che andavo in Nigeria a trovare mia zia sentivo il cattivo odore del generatore elettrico a gasolio e ricordo che pensavo non fosse normale». Così Julia ha deciso di partire dal gioco preferito dalla maggior parte dei bambini di tutto il mondo per provare a trovare una soluzione. Perché non sfruttare l’energia prodotta dal movimento di un pallone da calcio?

FUNDRAISING - L’esterno di Soccket è rivestito da una schiuma resistente all’acqua, che rimane morbida al tatto, il pallone pesa poco più di una tradizionale palla da calcio, non necessita di essere gonfiato e non si buca. Soccket viene prodotto interamente negli Stati Uniti e per ora è usato nelle zone rurali del Messico e in aree povere degli Usa, ma l’intenzione è di esportarlo in tutto il mondo. La società Uncharted Play, in attesa di brevetto, ha aggiunto solo ora il progetto sul sito di fundraising Kickstarter perché voleva essere certa, una volta raccolti i fondi necessari, di potere realizzare veramente la palla. Ci sono voluti infatti tre prototipi prima di arrivare al risultato attuale, ma finalmente Soccket ha le sembianze di un pallone tradizionale – unico limite la scarsa capacità di rimbalzare. Gli sviluppatori stanno cercando anche di ampliare le potenzialità di Soccket per realizzare un modello che possa funzionare anche da carica batteria per i cellulari. La vendita dei primi modelli è prevista entro la fine dell’anno.



Fonte: Corriere.it
CHIBO S.r.l.
Via Nobel, 27/29A
Q.re SPIP- 43122 Parma - Italy
Tel. (+39) 0521/606611
Fax. (+39) 0521/607750
P.IVA 00762480341
Cap. Soc. iv 109.200,00 Euro

e-mail: info@chibo.it
Social network
Facebook

Twitter

YouTube

TAGs
CERTIFICAZIONI
Privacy | Website by Clicom