since 1981

Ecomondo 2013 - Fiere di Rimini

24.10.2013

Ecomondo è la più accreditata piattaforma per il bacino del Sud Europa e del Mediterraneo  per la valorizzazione e il riuso dei materiali  e per la grande industria del futuro denominata anche Green Economy  che deve il suo successo ad una giusta e proficua commistione tra la dimensione commerciale e la dimensione tecnico scientifica con uno spazio rilevante dedicato all'INNOVAZIONE nel settore della Green Economy

Aree di sicuro interesse per l'edizione 2013:

-    caratterizzazione, gestione, riciclo e valorizzazione di rifiuti (waste),
-    monitoraggio,  gestione e trattamento/valorizzazione delle acque reflue industriali e civili (oro blu)
-    l´industria chimica da biomasse, bioraffinerie da biomasse non-food dedicate e residui ( "Biobased Industry")
-    il monitoraggio e la bonifica di siti, suoli e sedimenti contaminati (Reclaim Expo)
-    monitoraggio e trattamento dell´ inquinamento dell´aria (Air)
-    Smart cities and communities (la Citta´ sostenibile)

Dette aree, gia´ presenti e con successo in Ecomondo, sono quelle che saranno sostenute dai finanziamenti dei recenti bandi nazionali per la ricerca industriale "Cluster" e "Smart City" e quelle promosse dalle iniziative Europee (PPPs, JPI, KIC, etc) che indirizzano i contenuti dell´Horizon 2020, che finanziera´ la ricerca industriale EU dal 2014 al 2020 con circa 80 miliardi di euro).

Focus 2013Lo scenario Italiano

Tutti gli ambiti indicati, fra cui quello della conversione della chimica tradizionale e la chimica da biomasse; la gestione e la valorizzazione energetica e chimica dei rifiuti, in particolare di quelli organici agro-food e civili; il monitoraggio e la gestione delle acque civili e loro decontaminazione, etc potranno avere nuove opportunita´ di crescita industriale nel nostro Paese gia´ dal prossimo anno grazie ai  finanziamenti MIUR per l´innovazione industriale, quali quelli per l´avvio di Cluster nazionale e di progetti annessi al bando Smart City. IL bando Cluster finanziera´ i seguenti settori pertinenti per Ecomondo:

  • Chimica verde: l'azione del Cluster dovrà mirare allo sviluppo di tecnologie di trasformazione di biomasse di seconda e terza generazione (biomasse "sostenibili non food") in energia e chimica verde.
  • Tecnologie per gli ambienti di vita: l'azione del Cluster dovrà mirare allo sviluppo di conoscenze, soluzioni tecnologiche, impianti, costruzioni e prodotti altamente innovativi che, secondo uno schema di Ambient Intelligence ed "Ambient Assisted Living", permettano di ridisegnare l'ambiente di vita domestico in modo da garantire l'inclusione, la sicurezza, l'ecosostenibilità.
  • Tecnologie per le Smart Communities: l'azione del Cluster dovrà mirare allo sviluppo delle più avanzate soluzioni tecnologiche applicative per consentire di realizzare modelli innovativi di risoluzione integrata per problemi sociali di scala urbana e metropolitana, (es.: mobilità, sicurezza e monitoraggio del territorio,education, health, beni culturali e turismo, green cloud computing, energie rinnovabili e efficienza energetica, giustizia).
  • Energia: l'azione del Cluster dovrà mirare allo sviluppo di componenti, sottosistemi e sistemi innovativi relativi alla produzione di energie, anche marine, sostenibili e a basso contenuto di CO2, al relativo utilizzo ad alto grado di efficienza ed efficacia, nonché alla produzione, stoccaggio, distribuzione di energia elettrica secondo il concetto di smart grids. (IN QUESTO AMBITO SARA´ AVVIATO ANCHE UN PROGETTO SUL BIOGAS)
  • Fabbrica intelligente: l'azione del Cluster dovrà mirare, attraverso lo sviluppo e l'applicazione di tecnologie innovative per i sistemi produttivi, tra le quali, ad esempio, la robotica, i nuovi materiali e dispositivi avanzati, il virtual prototyping e in generale l'applicazione delle tecnologie digitali al manufacturing, a favorire l'innovazione e la specializzazione dei sistemi manifatturieri nazionali, sul piano della produzione, dell'organizzazione e della distribuzione.

In ognuno di questi ambiti saranno finanziati 4 grandi progetti di ricerca industriali (partecipati dalle migliori aziende e accademie/centri di ricerca italiani operanti nel settore) per un totale da 50 M €.

Il Bando Smart City appena chiuso finanziara´ con piu´ soldi ancora progetti industriali nazionali pubblico/ privato nei seguenti settori prioritari per Ecomondo:

WASTE MANAGEMENT: sviluppare in un'ottica eco-sostenibile nuove modalità di gestione e valorizzazione dei rifiuti, attraverso lo sviluppo di sistemi tecnologici innovativi integrati per la raccolta, il trasporto, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti materiali; lo sviluppo di tecnologie per il monitoraggio, controllo e riduzione dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi derivanti dall'impiego di sostanze pericolose; la messa a punto di soluzioni tecnologiche per il riutilizzo dei reflui e degli scarti della lavorazione industriale, anche in chiave energetica; lo sviluppo di tecnologie per la realizzazione di nuovi prodotti derivanti dal riciclo dei materiali di scarto.

TECNOLOGIE DEL MARE: coniugare la promozione della tutela dell'ambiente e delle risorse marine con l'innovazione dei settori marittimo e della cantieristica navale attraverso lo sviluppo di nuovi sistemi e tecnologie per la sicurezza, il monitoraggio, la bonifica e la conservazione dell'ambiente marino; lo sviluppo di sistemi innovativi integrati per la gestione delle emergenze; la messa a punto di nuovi metodi e di tecnologie per il miglioramento della qualità del prodotto ittico e il rafforzamento del settore della pesca secondo un approccio di filiera; la realizzazione o ottimizzazione di sistemi e tecnologie innovativi per la navigazione di superficie e subacquea.

LOGISTICA LAST-MILE: promuovere nuovi modelli nel settore della logistica in chiave eco-sostenibile anche attraverso lo sviluppo di sistemi e tecnologie in grado di innalzare l'efficienza nella gestione dei circuiti di distribuzione dei beni.

SMART GRIDS: promuovere lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche e gestionali in grado di favorire la produzione e la gestione integrata a livello locale delle diverse fonti energetiche rinnovabili e dei relativi sistemi di distribuzione, e la loro integrazione con i sistemi nazionali e europei.

ARCHITETTURA SOSTENIBILE E MATERIALI: promuovere, nell'ambito del settore edilizio e in chiave sostenibile, lo sviluppo di nuove soluzioni, tecnologie e nuovi materiali ad alte prestazioni, diretti, secondo il principio dello "Zero Impact Building", al miglioramento dell'efficienza energetica, alla riduzione dell'impatto ambientale, al controllo e abbattimento dei fattori di inquinamento, al miglioramento delle condizioni di salute nei luoghi abitativi e di lavoro, nonché ad assicurare agli utilizzatori maggiore sicurezza e comfort.

GESTIONE RISORSE IDRICHE: promuovere la tutela delle risorse idriche attraverso lo sviluppo di sistemi e tecnologie innovative per il miglioramento della gestione delle acque attraverso un incremento dell'efficienza della rete e degli impianti di distribuzione esistenti nel territorio; lo sviluppo di nuovi sistemi e tecnologie per il monitoraggio, il controllo e la riduzione dei carichi inquinanti; lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche volte alla riduzione dell'impiego dell'acqua destinata all'agricoltura e all'industria.

I bandi smart city sono stati appena chiusi per cui la ricerca industriale annessa avra´ inizio il prossimo anno. Ma progetti simili sono gia´ stati avviati nelle regioni del Sud Italia per le quali e´ stato lanciato lo stesso bando oltre un anno fa. 

Questi progetti creeranno molta innovazione nel Paese, nonche´ formazione qualificata nei settori, perche´ ognuno di detti progetti prevede il training di giovani ricercatori nel settore. Non solo: questi favoriranno anche la partecipazione italiana ai progetti EU dei prossimi anni.


Fonte: ecomondo.com
CHIBO S.r.l.
Via Nobel, 27/29A
Q.re SPIP- 43122 Parma - Italy
Tel. (+39) 0521/606611
Fax. (+39) 0521/607750
P.IVA 00762480341
Cap. Soc. iv 109.200,00 Euro

e-mail: info@chibo.it
Social network
Facebook

Twitter

YouTube

TAGs
CERTIFICAZIONI
Privacy | Website by Clicom