since 1981

Cresce produzione rifiuti hi-tech nel mondo

03.01.2014

Rapporto di una task-force dell'Onu, +33% entro 2017

Il volume di spazzatura hi-tech prodotta ogni anno nel mondo crescerà del 33% entro il 2017, anno in cui si raggiungerà la quota record di 65,4 milioni di tonnellate, in pratica un peso equivalente a quello di 200 Empire State Building o 11 piramidi di Giza. Lo rivela un rapporto della task-force Onu "Solving the E-waste Problem (StEP) initiative", coordinata dall'università delle Nazioni Unite.

L'invasione di rifiuti elettrici ed elettronici è stata immortalata in un atlante interattivo (disponibile online sul sito www.step-initiative.org) che mette a confronto i dati raccolti in 184 paesi del mondo. La mappa mostra che nel 2012 sono stati prodotti rifiuti hi-tech per un totale di 48,9 milioni di tonnellate, pari a 7 chilogrammi di spazzatura tecnologica per ciascuno dei 7 miliardi di abitanti del Pianeta.

La Cina è il primo Paese per volume di prodotti elettrici ed elettronici immessi sul mercato nel 2012, pari a 11,1 milioni di tonnellate, mentre gli Stati Uniti seguono in seconda posizione con 10 milioni di tonnellate. Le parti sono invertite se si considera invece il volume di rifiuti elettronici: in questo caso vincono gli States (che hanno immesso più prodotti sul mercato in passato) con 9,4 milioni di tonnellate, mentre la Cina si ferma a 7,3 milioni di tonnellate.

La costruzione dell'atlante interattivo è stata un'operazione complessa, come spiega il segretario esecutivo di StEP Ruediger Kuehr, perché mancano dati completi che consentano di tracciare correttamente lo spostamento dei rifiuti hi-tech.

Fonte: Ansa.it
CHIBO S.r.l.
Via Nobel, 27/29A
Q.re SPIP- 43122 Parma - Italy
Tel. (+39) 0521/606611
Fax. (+39) 0521/607750
P.IVA 00762480341
Cap. Soc. iv 109.200,00 Euro

e-mail: info@chibo.it
Social network
Facebook

Twitter

YouTube

TAGs
CERTIFICAZIONI
Privacy | Website by Clicom