since 1981

A scuola di RAEE: oltre 2.350 Kg raccolti dagli alunni modenesi

03.01.2014

Nell'ambito del progetto nazionale RAEE@scuola, promosso da ANCI e CdC RAEE e realizzato con la collaborazione di Hera e del Comune di Modena, i ragazzi di otto primarie hanno aderito a una micro raccolta attivata nei locali in cui studiano.

2.365 Kg di piccoli RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) raccolti nell'arco di due settimane. E' il contributo che otto classi, quarte e quinte, di altrettante scuole primarie modenesi hanno portato alla campagna di sensibilizzazione sulla corretta gestione di questo tipo di rifiuto. Il progetto, RAEE@scuola, è nazionale; è promosso dall' ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dal Centro di Coordinamento Raee (CdC RAEE), con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, a cura di Ancitel Energia e Ambiente. Nella nostra città è realizzato con il patrocinio del Comune di Modena e la collaborazione di Hera. Nel periodo compreso tra il 2 e il 13 dicembre sono stati posizionati appositi contenitori di raccolta all'interno delle scuole 'Galilei', 'Rodari', 'San Geminiano', 'Saliceto Panaro', 'De Amicis', 'don Milani', 'Cittadella' e 'Pierluigi da Palestrina'.

I ragazzi e le loro famiglie, preventivamente sensibilizzati, vi hanno conferito apparecchiature elettriche ed elettroniche di dimensioni massime 25 x 25 centimetri, provenienti dalle loro case. Gli oggetti raccolti sono di uso domestico. Si tratta, ad esempio, di asciugacapelli, ferri da stiro, videogiochi, telefoni portatili, vecchi lettori CD. Il materiale raccolto è stato ritirato da personale Hera che ha provveduto a trasportarlo alla stazione ecologica più vicina a ciascuna scuola. Nell'ambito del concorso, che vedrà l'assegnazione di premi ai più meritevoli, si svolge anche un concorso web fotografico, intitolato: 'fatti una foto Raee e vinci uno zaino super'. Il concorso terminerà a marzo e prevede l'assegnazione di premi agli alunni delle classi coinvolte che avranno prodotto gli autoscatti più originali, fotografandosi insieme a un RAEE.

L'iniziativa è di particolare rilievo, poiché porta i ragazzi e le loro famiglie a riflettere su un tema molto attuale. I RAEE, infatti, stanno crescendo in modo preoccupante: circa tre volte in più rispetto ai normali rifiuti solidi urbani che produciamo ogni giorno. Per ogni abitante del Pianeta si calcola una media di produzione pro capite di circa 7 Kg all'anno. Il rischio è che questi rifiuti, soprattutto quelli di piccole dimensioni, si disperdano nell'ambiente o siano conferiti in modo scorretto, portando inquinamento e facendo rinunciare al recupero di materie prime importanti, ad esempio metalli (anche pregiati e preziosi) vetro e plastica, che possono essere reintrodotte nel ciclo produttivo. Per aziende di servizi, come Hera, è importante sostenere iniziative di sensibilizzazione come questa. Il Gruppo, che ogni anno raccoglie quasi 6 Kg di RAEE per abitante (il 40% in più rispetto alla media nazionale) sta partecipando anche a un importante progetto europeo, chiamato 'Identis Weee', che prevede, tra le varie azioni, la progettazione e realizzazione di appositi contenitori stradali adibiti alla raccolta di questi materiali. I contenitori, progettati da Hera, sono in uso in via sperimentale nei comuni di Bologna, Castenaso, Ravenna e Lugo.

Fonte: Alternativasostenibile.it
CHIBO S.r.l.
Via Nobel, 27/29A
Q.re SPIP- 43122 Parma - Italy
Tel. (+39) 0521/606611
Fax. (+39) 0521/607750
P.IVA 00762480341
Cap. Soc. iv 109.200,00 Euro

e-mail: info@chibo.it
Social network
Facebook

Twitter

YouTube

TAGs
CERTIFICAZIONI
Privacy | Website by Clicom